L’Inter sblocca lo scambio Spinazzola-Politano con la Roma: trovata la formula. Eriksen e Giroud a un passo

spinazzola politano

Riflettori sull’Inter. La sensazione è che il botto della sessione invernale del calciomercato possa essere messo a segno proprio dal club nerazzurro. Mercoledì sera il direttore sportivo, Piero Ausilio, è rientrato a Milano dopo la missione londinese. Una doppia trattativa, imbastita per portare ad Appiano Gentile Christian Eriksen e Olivier Giroud. Ashley Young, invece, non dipenderebbe dallo scambio Politano-Spinazzola, sbloccato dopo una lunga trattativa legata alla formula: entrambe le società dovranno rispettare l’obbligo di riscatto in base a un numero di presenze in fase di definizione.

Ausilio sul mercato: “I tifosi abbiano fiducia”

“I tifosi devono avere fiducia in generale”. Non solo per Eriksen e Giroud, “ma nel lavoro che stiamo facendo insieme alla squadra e all’allenatore. Devono avere fiducia per tutto quello che hanno dimostrato in queste partite”. Il ds nerazzurro Piero Ausilio, al rientro da Londra, sottolinea come non ci siano “aggiornamenti sulle trattative, ma se potremo fare qualcosa di importante lo faremo”. Ausilio ha spiegato poi di sposare la linea di Antonio Conte, che pubblicamente ha richiesto alla società rinforzi importanti. “Sono sempre d’accordo con il nostro allenatore”. Insomma, la doppia trattativa prosegue, anche perché sia Eriksen sia Giroud hanno già dato ampia disponibilità a trasferirsi a Milano.

Non resta che convincere i due club, Tottenham e Chelsea. Più facile che si sblocchi per prima l’operazione relativa all’attaccante francese, disposto a rinunciare anche a un milione pur di facilitare la conclusione del trasferimento. I Blues chiedono ora 8 milioni, l’Inter è arrivata a 5. Ci si può incontrare a metà strada, ma prima deve formalizzarsi la cessione di Politano. Per quel che riguarda invece il danese, i nerazzurri hanno alzato l’offerta: ora sul piatto ci sono 15 milioni più bonus. Certo è che l’acquisto di Gedson Fernandes, da parte degli Spurs, sembra essere un assist a Marotta e Ausilio.

Spinazzola in arrivo, nuova linfa sulla fascia

Leonardo Spinazzola e Matteo Politano sono già rispettivamente a Milano e a Roma. L’esterno, tornato nel club giallorosso in cui è cresciuto, ha già posato per alcuni scatti con la sciarpa della squadra capitolina al collo. Lo scambio non è ancora ufficiale, ma è in via di definizione. Il motivo che aveva frenato l’affare era la riluttanza dell’Inter a chiudere l’arrivo del terzino con l’obbligo di riscatto al termine del prestito. La Roma, però, non intendeva a sua volta rivedere gli accordi già stabiliti. La formula che dovrebbe portare alla fumata bianca prevede che entrambe le società dovranno rispettare l’obbligo di riscatto in base a un numero di presenze in fase di definizione.

A prescindere dall’arrivo o meno dell’ex Juventus, comunque, l’Inter darà a Conte Ashley Young (al contrario di Giroud, che invece dipende dalla partenza di Politano). Il 34enne, escluso dalla lista dei convocati di Solskjaer nelle ultime settimane, vedrà scadere il contratto che lo lega al Manchester United a giugno 2020. I Red Devils però stanno provando a tenere duro, non volendo liberarsi del calciatore anche a costo di vederlo partire tra sei mesi, senza guadagnare un euro. L’Inter però insisterà e, una volta ottenuto il sì dello United, lascerà partire in prestito Lazaro (piace tanto al Werder Brema) e Dimarco, finito nel mirino del Verona (anche lui a titolo temporaneo).