Immobile, Belotti, Balotelli, Orsolini: tanti gol italiani che fanno felice il ct Mancini

gol italiani

La Serie A comincia il 2020 nel segno dei gol italiani. Evento non così frequente, considerando che la classifica marcatori della massima serie ha visto sfidarsi negli ultimi anni per lo più attaccanti stranieri. Il campionato di quest’anno non ha fatto eccezione, con Cristiano Ronaldo e Romelu Lukaku a guidare la legione straniera del gol. Ma anche i bomber azzurri si stanno facendo rispettare. La prima giornata del 2020 fa ben sperare il ct della Nazionale, Roberto Mancini, in vista degli Europei in programma questa estate.

Immobile chiama, Belotti risponde

Il ritorno del re dei bomber. Potrebbe essere riassunta così la sfida tra Brescia e Lazio, che ha aperto la 18esima giornata. La formazione di Simone Inzaghi è riuscita ad imporsi per 2-1 contro un Brescia bello e grintoso, grazie alla straordinaria doppietta di Ciro Immobile. Il centravanti laziale era a secco da due giornate: stop inevitabile per qualsiasi giocatore, un’eternità per un attaccante reduce da ben nove turni consecutivi a segno. La pausa natalizia ha evidentemente fatto bene ad Immobile, che con un rigore tirato con freddezza e con una zampata nel recupero ha regalato alla Lazio il nono successo di fila.

Due squilli, quelli di Immobile, il cui eco è arrivato fino a Roma. Qualche ora dopo Brescia-Lazio era in programma Roma-Torino, con Andrea Belotti chiamato a trascinare i granata dopo gli ultimi risultati negativi. Dopo un primo tempo di sofferenza il gallo ha cantato poco prima dell’intervallo, scaraventando alle spalle di Pau Lopez una bordata da dentro l’area. Oltre ad incarnare meglio di chiunque altro il tremendismo granata, nella ripresa Belotti ha messo il punto esclamativo sul match trasformando il rigore del 2-0. Due doppiette che accendono la lotta per la classifica marcatori, oltre che per il posto da titolare nell’attacco della Nazionale.

La rinascita di Balotelli. Orsolini, che magia

La fiera del gol tricolore non si è esaurita con le prodezze di Immobile e Belotti. La sfida tra Brescia e Lazio, infatti, è stata aperta dal gol di un attaccante che ha ancora speranza di riconquistare l’azzurro. Si tratta di Mario Balotelli, tornato nella sua Brescia dopo le esperienze francesi a Nizza e a Marsiglia. Con un diagonale di sinistro che non ha dato scampo a Strakosha, Super Mario ha siglato l’illusorio vantaggio per le rondinelle, prima che la furia chiamata Immobile si avventasse sul match. Quinto gol in campionato (terzo nelle ultime cinque partite): nella sua carriera da montagne russe, Balotelli potrebbe vivere l’ennesima rinascita culminata con la chiamata del suo vecchio maestro Mancini.

Prodezze italiane anche nel giorno dell’Epifania, aperta dal derby dell’Appennino tra Bologna e Fiorentina. Viola in vantaggio con Marco Benassi nel primo tempo e progressivamente sempre più chiusi nella loro metà campo, felsinei vogliosi di pareggiare ma imprecisi negli ultimi metri.  A regalare il meritato 1-1 a Sinisa Mihajlovic ci ha pensato Riccardo Orsolini, talentuoso esterno offensivo che si sta confermando sugli ottimi livelli della passata stagione. Calciando direttamente in porta una punizione vicino alla linea di fondo, l’ex Atalanta e Juventus ha sorpreso Dragowski e mandato in delirio il Dall’Ara.

Sfida per la 9 azzurra

Un inizio di 2020 positivo per Mancini che, dopo aver ridato ai tifosi italiani una Nazionale in grado di regalare emozioni, può contare finalmente su diverse soluzioni offensive. Sta a Immobile, Belotti e compagni continuare a mostrare le loro qualità con la maglia azzurra, oltre che con quella dei rispettivi club.