Evoke 6061, quando arriverà la moto elettrica che si ricarica in 15 minuti?

http://www.evokemotorcycles.com

Ecco il design della Evoke 6061

Se ne parla già da tanto ma adesso la Evoke Motorcycles ha finalmente svelato il design della nuova moto elettrica, la Evoke 6061. Un modello decisamente spettacolare, con touchscreen di dieci pollici a bordo e un design futuristico quasi da film action. Sembra veramente uscita da Mission: Impossible!

Guarda anche: Ford v. Ferrari, la macchina più veloce al mondo in un film con Matt Damon e Christian Bale

40,88€
disponibile
1 nuovo da 40,88€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 22 Luglio 2019 21:58

Le caratteristiche della 6061

Il nome deriva dal “Twin Plate Frame”. Telaio e vano della batteria sono divisi da pezzi di alluminio T6061. Monta gomme da 200/55-17 al posteriore e 140/70-17 all’anteriore. Un motore elettrico da 120 kW in grado di assicurare una potenza massima di 160 CV ed una coppia di 272 Nm. A differenza dei modelli elettrici precedenti della Evoke, la 6061 riuscirà a oltrepassare la velocità massima di 130 km/h.

La batteria arriverà all’80% della carica in soli quindici minuti. L’autonomia dovrebbe essere pari a 320 km di percorrenza in base al tipo di tracciato. La società cinese avrebbe già sviluppato software e hardware necessari per controllare con precisione la durata delle celle della batteria e la ricarica rapida.

Guarda anche: Kawasaki Ninja H2R, la moto più veloce al mondo

Quando la vedremo?

La Evoke 6061 dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine del 2019. Per il momento ancora nessuna notizia sul prezzo: è lecito pensare che supererà i diecimila dollari. Il veicolo elettrico sarà prima disponibile in Cina e poi nel resto del mondo. Le intenzioni della compagnia cinese sarebbero quelle di produrre una prima serie test di veicoli entro giugno. E arrivare in Europa entro la fine dell’anno con una presentazione all’EICMA (Esposizione nazionale ciclo e motociclo) di Milano a novembre.

Nathan Siy, CEO di Evoke, ha dichiarato: “la batteria e il propulsore saranno creati in Cina. Questo ci permetterà di stare un passo avanti rispetto agli altri. E di realizzare velocemente un prototipo, risparmiando sui costi rispetto agli USA o alle altri parti del mondo”.

Per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale di Evoke

Ultimo aggiornamento il 22 Luglio 2019 21:58