Champions League volley, Lube e Perugia sognano la finale

Champions League volley
Getty

E se la Champions League volley maschile regalasse una finale tutta italiana? Lo spera il movimento pallavolistico, dato che in semifinale ci sono Lube Civitanova e Perugia. Juantorena e compagni sono vicini al passaggio del turno, dato che hanno battuto il Belchatow 0-3 all’andata e ora si apprestano ad ospitare i polacchi. Gli umbri, invece, dovranno tirare fuori il coniglio dal cilindro. Hanno perso in casa 2-3 contro lo Zenit e ora dovranno vincere a Kazan. Le gare di ritorno si giocheranno quindi mercoledì 10 aprile, alle ore 18 e alle 20:30. Partite in diretta streaming e in esclusiva sulla piattaforma DAZN.

15,00€
disponibile
12 nuovo da 12,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 22 Agosto 2019 07:26

Segui il volley live e in esclusiva. Inizia il tuo mese gratuito su DAZN

16,91€
disponibile
9 nuovo da 14,96€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 22 Agosto 2019 07:26

Champions League volley, il cammino di Perugia

Perugia ha chiuso il girone E a punteggio pieno, senza mai perdere contro Dinamo Mosca, Tours e Arkasspor, vincendo quindi 18 set e lasciandone appena quattro alle avversarie. Dopodiché ha vinto contro Chaumont ai quarti di finale, 3-2 all’andata e 3-0 al ritorno. Poi il primo ko europeo, nella semifinale di andata della Champions League, 2-3 in casa contro lo Zenit. I russi, anche loro a punteggio pieno nella fase a gironi, hanno avuto la meglio sul Gdansk ai quarti solo al Golden Set (15-12).

Champions League volley, il cammino di Civitanova

La Lube ha chiuso il gruppo B con 17 punti, vincendo tutte le partite, quindi 18 set. Appena tre quelli lasciati alle avversarie. Nel girone c’era anche Modena, eliminata per aver finito al terzo posto. Il Belchatow, invece, ha chiuso al secondo posto il gruppo D, alle spalle del Gdansk. Con 11 punti è stata ripescata in qualità di terza miglior seconda. Ai quarti di finale la Lube ha vinto complessivamente 6-2 contro la Dinamo Mosca, mentre il Belchatow ha superato al Golden Set lo Zenit San Pietroburgo (15-11).