Fenerbahce, Conegliano in Turchia prima della finale

Corneliano

In casa del Fenerbahce, l’ultimo ostacolo prima della finale. Conegliano ha vinto 3-0 nella gara di andata, ora dovrà far visita alle turche. La finale di Champions League è a un passo, e nella partita che varrà il titolo Conegliano potrebbe trovare le connazionali di Novara. Sarebbe un traguardo notevole per l’universo italiano del volley. La partita sarà trasmessa in diretta streaming su DAZN, alle ore 18 di martedì 9 aprile.

22,36€
disponibile
6 nuovo da 22,36€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 26 Aprile 2019 10:54

Segui live e in esclusiva la Champions League di volley. Inizia il tuo mese gratuito su DAZN

Fenerbahce e poi la finale, Conegliano ci crede

Nella gara di andata Conegliano ha giocato una una gara spettacolare. Protagonista della vittoria la croata Samanta Fabris con 20 punti. Certo, vincere a Istanbul non sarà un’impresa semplice. Ma a Conegliano sarà sufficiente portare a casa due parziali per sbrigare la pratica. Miriam Sylla e compagne non vogliono più fermarsi dopo l’impresa confezionata ai quarti di finale contro l’Eczacibasi. Fenerbahce ha già eliminato un’italiana ai quarti di finale, ossia Scandicci, con un complessivo 6-3. La speranza delle venete è quella di non pagare dazio in trasferta.

12,50€
disponibile
12 nuovo da 10,00€
Amazon.it
Ultimo aggiornamento il 26 Aprile 2019 10:54

Conegliano, parla coach Santarelli

“Dobbiamo andare a vincere due set in casa del Fenerbahce, che significa giocare per provare a vincere la partita. Il risultato di stasera non fa cambiare di molto le cose”. Così Daniele Santarelli, coach di Conegliano, subito dopo la vittoria in casa per 3-0.

“Abbiamo sfoderato una bella prestazione, un lavoro muro-difesa incredibile, nel complesso un lavoro assurdo. Sono strafelice per come sono andati quei fondamentali. Le ragazze hanno dato tanto tanto. Per ora è solo il primo tempo. Istanbul sarà più difficile, squadra più agguerrita. Ora l’occasione è ghiotta, abbiamo la possibilità di essere un pochino più rilassati, loro avranno il coltello tra i denti, ma noi dobbiamo pensare che non abbiamo fatto nulla”.