La Last Dance di Dwayne Wade, il tour trionfale continua

Mark Brown/Getty Images

Dopo l’annuncio di settembre, sono in molti a considerare la stagione in corso del massimo campionato di basket statunitense come l’Anno di Dwayne Wade. Allora, il campione dei Miami Heat decise di rimandare di un anno il suo ritiro per regalarsi – e regalarci – una ultima annata nella quale celebrare la propria carriera nell’NBA e festeggiare con tutti gli amanti della pallacanestro portando la sua ‘One Last Dance’ in tour nelle arene degli Stati Uniti.

7,27€
disponibile
1 nuovo da 7,27€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 24 Maggio 2019 04:54

Dwayne Wade’s One Last Dance

Si tratta di un ringraziamento, e di una occasione di riflessione per un uomo che a 37 anni appena compiuti parla così della sua decisione e della sua esperienza: “Senza dubbio non sono più lo stesso. Ho avuto momenti di immaturità, momenti nei quali mi sono perso e ho dovuto ritrovarmi. E altri nei quali la mia vita ha fatto sì che io dovessi diventare adulto prima del dovuto”.

Ultimo aggiornamento il 24 Maggio 2019 04:54

“Sono grato per tutto quello che ho passato. Per l’intero percorso – aggiunge il Play degli Heat. – Ti mostra quello che sei veramente. Come reagisci nei momenti duri, rivela il tuo carattere, e credo che quello che ho scoperto in questi anni sia qualcosa che sono orgoglioso di trasmettere ai miei figli”.

Un addio da Campioni

Che a breve potranno goderselo decisamente di più. Ma che per il momento saranno sicuramente ammirati dell’affetto e la stima che il loro padre sta raccogliendo in questa sua cavalcata trionfale. Una vera collezione di – ulteriori (dopo tre titoli NBA e un oro olimpico a Pechino 2008) – momenti indimenticabili, per tutti i fan, vecchi e nuovi.

Leggi anche: Le scarpe dei campioni, per chi brillano le stelle dell’Nba

Ma la collezione – inestimabile e ineguagliabile – che resterà nella storia sarà quella che ‘The Flash’ Wade potrà vantare alla fine della stagione. Quella composta delle maglie degli avversari più rappresentativi e degli amici più cari incontrati sul parquet, che nello scambio stanno ricevendo una ‘numero 3’ da leggenda, con dedica autografa del campione festeggiato.

Tutti i jersey dell’NBA: che collezione!

Da C.J. McCollum dei Blazers e Delon Wright dei Raptors a Anthony Davis dei Pelicans e Crawford dei Suns tra i tanti, e poi ancora Jae Crowder e Donovan Mitchell degli Utah Jazz, Vince Carter e Trae Young degli Hawks, Beal dei Wizards fino ovviamente all’amico ed ex compagno di squadra Lebron James, oggi ai Los Angeles Lakers. Anche se l’ultima citazione è stata quella per Kobe Bryant, ringraziato per avergli mostrato la “Mamba Mentality” dopo la incredibile vittoria ottenuta contro i Golden State Warriors grazie a una sua tripla sulla sirena finale.

Leggi anche: Post All-Star Game, le sneakers che ne hanno fatto la storia

Fondamentale nella decisione di rinviare il ritiro, si sa, è stato il coach Spoelstra. Più ancora dei 2.4 milioni di dollari dell’ultimo rinnovo firmato per Miami, franchigia nella quale Dwayne detiene il record di partite giocate, punti realizzati, palle recuperate e assist. Ma oggi siamo tutti più felici di questo ‘tempo supplementare’ con un campione di questo calibro e umanità, e di un ‘Ultimo Ballo’ che già è entrato nel Mito.